BOTOX

La tossina botulinica, nota anche come botox, viene molto utilizzata in medicina estetica per trattare e ridurre  le rughe d’espressione causate dalla continua contrazione dei muscoli della fronte, ovvero il frontale, il crocerò, i muscoli corruttori e l’orbicolare.

La tossina botulinica agisce riducendo e limitando la contrazione dei muscoli attenuando le rughe e donando al viso un aspetto disteso e rilassato senza ricorrere ad un intervento chirurgico in maniera quindi del tutto naturale al contrario di quello che si pensa. Infatti alcune persone hanno espressioni facciali “esasperate” che nel tempo fanno sì che le rughe si segnino sempre di più fino ad essere permanenti. Pertanto il botox agisce sia come rieducazione motoria dei muscoli interessati sia in prevenzione di ulteriori rughe che si potranno formare in futuro.

I risultati non sono immediatamente visibili, il giorno dopo non “si vede niente” perché la tossina botulinica ha bisogno di qualche giorno per fare effetto. I risultati sono progressivi e si consolideranno nei 15 giorni successivi.

Le zone che si possono trattare con la tossina botulinica sono:
Le rughe verticali tra le sopracciglia (glabellari)
Le rughe perioculari (zampe di gallina e contorno occhi)
Le rughe frontali (che si evidenziano portando le sopracciglia verso l’alto) 

Botox: che cos’è e come funziona?
Il botulino agisce bloccando gli impulsi nervosi che attivano i muscoli impedendone la contrazione, questo blocco fa in modo che ci sia un rilassamento completo della zona trattata che appare distesa e liscia. L’effetto di questo “blocco” dei muscoli è sempre reversibile e dura circa 5-6 mesi.  

Botox dove si applica
Il botox si applica sulle rughe facciali della fronte e del contorno occhi. L’obiettivo delle iniezioni di botulino non è quello di correggere la ruga con il riempimento (per quello si utilizzano i filler) ma serve a ridurre la contrazione dei muscoli facciali e di conseguenza a distendere le rughe con un risultato naturale. Il botulino quindi determina un rilassamento dei muscoli mimici e consente di dare luminosità allo sguardo addolcendo i tratti del volto e attenuando le rughe dell’espressione. 

Il trattamento è indicato per:
Rughe della fronte e rughe glabellari
Rughe contorno occhi (zampe di gallina) 

Botox alla fronte
Il botulino viene iniettato sulle rughe riducendo la contrazione muscolare della fronte, ovviamente nelle giuste dosi e quindi senza paralizzare la mimica,  andando a rilassare e distendere le zone corrugate.  Riduce ed elimina in maniera efficace le rughe orizzontali e le rughe glabellari. 

Botox contorno occhi
La tossina botulica è molto efficace anche per distendere le rughe del contorno occhi (le cosiddette zampe di gallina) aprendo e donando nuova luce allo sguardo. Botox controindicazioni e effetti collaterali
Non ci sono particolari controindicazioni al botulino salvo in alcune circostanze legate a gravidanze, allattamento, eventuali infezioni sulla parte trattata o ipersensibilità alla tossina botulinica. 

Dopo il trattamento potrebbero comparire lievi effetti collaterali come:
Leggero dolore nella zona trattata
Arrossamento
Mal di testa

Cosa non fare dopo il botox
Dopo il trattamento è bene seguire alcune precauzioni:
Evitare attività fisica intensa per almeno 24 ore
Non toccare la parte interessata per almeno sei ore dopo il trattamento
Evitare esposizione a fonti di calore

Quanto dura il botox?
Gli effetti del trattamento durano per circa 4-8 mesi e successivamente si possono fare dei trattamenti di richiamo.