Da Fisicamente Medica è possibile sottoporsi a ecocolordoppler, esame non invasivo, assolutamente indolore e privo di rischi. L’obiettivo dell’ecocolordoppler è quello di analizzare la struttura dei vasi sanguigni per studiare il flusso ematico interno.

L’esame permette all’operatore di ricevere un feedback visivo con immagini a colori rosso e blu, che evidenziano i flussi venosi e arteriosi e le potenziali lesioni a livello parietale, valutando in modo preciso l’entità dei danni.

Come si effettua l’ecocolordoppler?

Per effettuare l’ecocolordoppler il medico appoggerà una sonda a livello cutaneo proprio come avviene per l’ecografia e otterrà informazioni morfologiche fondamentali sui vasi esaminabili. Questa tecnica diagnostica è usata in modo particolare per collo, arti superiori e addome, mentre è limitata per quanto riguarda l’analisi dei vasi intracranici e toracici.

Quali sono le tipologie di ecocolordoppler?

A seconda della parte del corpo esaminata i medici di Fisicamente Medica distinguono diverse tipologie di ecocolordoppler:

  • Ecocolordoppler dei tronchi sovraortici (TSA), Carotideo, Vasi Epariotici;
  • Ecocolordoppler Arterioso e Venoso (ECD) o Ecocolordoppler arti inferiori e arti superiori effettato per studiare i vasi sanguigni, non richiede alcun tipo di preparazione;
  • Ecocolordoppler Cardiaco: esame utilizzato per lo studio del cuore;
  • Ecocolordoppler dei vasi addominali utile per lo studio dell’aorta nel tratto addominale; in questo caso occorre che il paziente si presenti all’esame a digiuno da almeno 5/6 ore in modo da ottenere il risultato migliore;

Ecocolordoppler alle arterie renali utilizzato per indagare la circolazione che si dirige verso i reni, anche per questo tipo di esame è necessario che il paziente segua alcune regole di preparazione come osservare nei tre giorni precedenti l’ecografia una dieta povera di fibre e verdure, (con poche scorie) e presentarsi il giorno dell’esame a digiuno da almeno 6 ore avendo bevuto molta acqua.

Quali sono i vantaggi dell’ecocolordoppler?

Sottoporsi a ecocolordoppler significa fare un esame sicuro e non invasivo, che agisce con ultrasuoni e non prevede l’emissione di alcun tipo di radiazione. Per questo si tratta della tecnica diagnostica per eccellenza nella prevenzione delle malattie cardiache e vascolari come l’ictus e l’infarto.

Quando è importante fare un ecocolordoppler?

Fisicamente Medica consiglia a tutti i soggetti a rischio di malattie cardiocircolatorie di sottoporsi periodicamente a ecocolordoppler per diagnosticare eventuali patologie arteriose e venose. In particolare, questa tecnica diagnostica è usata per monitorare stenosi e insufficienze venose e trovare per tempo lesioni che rischiano di degenerare in pericolosi trombi venosi.

 

In assenza di sintomi, l’ecocolordoppler è utile a rivelare potenziali aneurismi o occlusioni ai vasi sanguigni addominali.

Se sei un soggetto a rischio o semplicemente vuoi prevenire patologie importanti e serie, allora è il momento di prenotare un ecocolordoppler da Fisicamente Medica.

Prenota ora