In estate le persone con molti nei dovrebbero contattare l’ambulatorio di dermatologia a Lodi di Fisicamente Medica per il controllo dei nei e per escludere la presenza di lesioni sospette. Controllare i nei è uno strumento di prevenzione fondamentale nei confronti dei tumori cutanei e dei melanomi e permette un’azione tempestiva aumentando l’efficacia della cura nel caso si riscontrassero lesioni maligne.

Per questo Fisicamente Medica a Lodi consiglia il controllo e la mappatura o screening dei nei a chi ha molti nei e congeniti, alle persone che hanno familiarità con il melanoma e nel caso si riscontri la presenza di una nuova lesione o l’alterazione del neo. Infine, un controllo regolare dei nei è fondamentale in chi ha già subito l’asportazione di un neo atipico.

Come avviene e quando fare il controllo dei nei?

Il controllo dei nei si fa con il dermatoscopio in modo indolore e non invasivo. Questo strumento permette al dermatologo di analizzare la struttura delle lesioni e il suo interno, che non è visibile ad occhio nudo.

Per quanto riguarda il periodo migliore per effettuare il controllo dei nei, Fisicamente Medica consiglia quello che precede l’estate dato che dopo l’esposizione solare i nei mostrano all’esame dermatoscopico segni di foto-attivazione che potrebbero falsare l’esame strumentale.

Controllare i nei e affidarsi a un professionista dermatologo permette non solo di diagnosticare precocemente il melanoma, tumore maligno dell’epidermide che insorge ex novo sulla cute sana o su un no preesistente, ma anche di prevenire altri tumori cutanei. Il dermatoscopio e l’abilità del dermatologo permettono di valutare:

  • la natura di tutte le macchie cutanee
  • la struttura di ogni neo e la presenza di eventuali anomalie
  • la presenza di nevi atipici o di melanomi
  • la presenza eventuali tumori cutanei.

Raccomandazioni per la visita e consigli di fotoprotezione

Dopo aver prenotato la tua visita dermatologica da Fisicamente Medica a Lodi è importante seguire alcuni consigli ovvero:

  • Non truccare il viso e, nel caso degli uomini, sfoltire baffi e barba;
  • Rimuovere lo smalto dalle unghie;
  • Segnalare l’eventuale presenza di macchie in sede genitale per valutare la loro pericolosità.

A questo i dermatologi aggiungono alcuni consigli di fotoprotezione, ricordando che numero dei nei dipende anche dall’esposizione solare a cui siamo sottoposti durante l’infanzia e l’adolescenza e che la maggior parte dei tumori cutanei si sviluppa a causa di un danno causato dai raggi UV.

Per questo quando ci si espone al sole è importante contare su una corretta cura della pelle, su cui vanno applicati solari specifici in base alle caratteristiche del proprio fototipo. I nei, infatti, sono macchie pigmentate della pelle dovute all’accumulo di melanociti, le cellule che producono la melanina. Possono avere forme, colore e dimensioni diverse, possono essere presenti dalla nascita o comparire nel corso della vita. La maggior parte dei nei ha un comportamento benigno e la loro presenza non deve rappresentare un allarme: è tuttavia importante tenerli sempre sotto controllo, in quanto in alcuni casi possono degenerare in lesioni maligne.

A questo punto l’invito a tutti è quello di prenotare una visita da Fisicamente Medica a Lodi per la mappatura dei nei, un vero e proprio appuntamento con la salute prima di partire per le vacanze estive!